Home / Videogames / Guild of Dungeoneering
Guild of Dungeoneering

Guild of Dungeoneering

Salve ragazzi, benvenuti in una nuova recensione! Per iniziare al meglio questo 2017 voglio parlarvi di un GDR sviluppato dal team indie Gambrinous intitolato Guild of Dungeoneering e pubblicato su steam in data 12 luglio 2106.

Avviando questo titolo, la prima sensazione che proverete sarà quella di essere entrato in una taverna medioevale, con il cantastorie pronto a cantare novelle di dubbia provenienza. Da qui partiremo nella nostra avvenura verso un dungeon a scelta dove ci toccherà, dapprima costruirlo turno per turno con le carte disponibili, e poi raccogliere il maggior numero di monete e preziosi in modo da espandere sempre più la nostra base aggiungendo nuve stanze e nuove abilità per i nostri guerrieri. La marcia non sarà poi cosi semplice perchè ogni stanza potrebbe contenere nemici da sfidare.

Le battaglie, come potete vedere dalla screen, sono basate su uno scontro a turni, con carte che indicano gli attacchi disponibili e a noi toccherà scegliere la migliore a seconda della situazione. Inoltre, durante le battaglie, sarà possibile attivare dei consumabili che ci forniranno più vita, attacchi più forti e molto altro.

Il comparto grafico del gioco è cartoonesco e ogni struttura, carta o nemico, sembrano disegnati su un foglio bianco da una matita. La musica rende immedesima il giocatore, fando sì che si senta davvero in una gilda o in un dungeon.

Salve ragazzi, benvenuti in una nuova recensione! Per iniziare al meglio questo 2017 voglio parlarvi di un GDR sviluppato dal team indie Gambrinous intitolato Guild of Dungeoneering e pubblicato su steam in data 12 luglio 2106. Avviando questo titolo, la prima sensazione che proverete sarà quella di essere entrato in una taverna medioevale, con il …

Review Overview

Gameplay - 7
Grafica - 6
Audio - 6

6.3

Summary : GDR misto a gioco di carte che spinge chiunque a ragionare al meglio su ogni mossa.

User Rating: Be the first one !
6

About Pietro Leone

Ha iniziato la sua carriera da videogiocatore con una vecchia PlayStation spolpata fino all'osso, per poi passare a PSP e infine stabilirsi su PC. Apprezza quasi tutti i titoli, ma odia completamente i videogames di calcio. Passa la maggior parte del suo tempo su giochi action, ma non disprezza gli altri generi come gli FPS e le avventure grafiche.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.