Home / Videogames / Assassin’s Creed: dalle stelle alle … ?
Assassin’s Creed: dalle stelle alle … ?

Assassin’s Creed: dalle stelle alle … ?

Piccola Postilla

Piccola Postilla

Questo articolo è un parere personale, non è scritto per attaccare nessuno nè per insultare. Contiene soltando pensieri che volevo condividere e confrontare con il pubblico per avere qualche altro parere.

Nel 2007 un titolo spiccò dal panorama videoludico, un gioco che avrebbe segnato per sempre il futuro di molti ragazzi e, in questo caso, anche il mio. Questo titolo era un miscuglio di vari generi e si riprometteva di regalare al giocatore una storia avvincente ed un avventura che lasciasse chiunque a bocca aperta: parliamo dell’inizio della saga di Assassin’s Creed.

assassins-creed-movie-600x300

Poco dopo l’uscita comprai subito questo titolo. Il misterioso uomo incappucciato con un una lama che esce dal polso, wow, era il gioco del secolo e non vedevo l’ora di buttare quel cd nel computer per giocare. Mio malgrado l’hardware posseduto non era all’altezza e restai a bocca asciutta per un bel pò. Vidi l’uscita del secondo capitolo con un nuovo personaggio, una nuova ambientazione e una nuova storia che però prendeva spunto dalla precedente ed intanto guardavo il mio pc che mi faceva gli occhi dolci. Passò il tempo ed arrivammo ad Assassin’s creed 2 Brotherhood, tutti provavano le nuove armi ed abilità di Ezio ed io che mi “consolavo” con Bloodline su PSP che, all’epoca e per un paio d’ore, mi fece prendere parte a quella storia che appassionvava molti. Con l’uscita di Revelation comprai il nuovo computer e, prima di fare qualunque cosa installai e divorai i capitoli arretrati portandomi al passo con i tempi. La storia di Ezio e Desmond mi lasciò a bocca aperta. Quel ragazzo che, senza apparenti motivi, dovette assistere all’esecuzione del padre e del fratello e che, spinto dalla vendetta, apprende tutto quello che c’è da sapere sul mondo degli assassini fino a diventarne il maggior esponente…wow, era una figata pazzesca.

assassins-creed-2

Finito anche revelation, con l’amaro nel cuore, iniziai ad attendere il nuovo capitolo. Dalle prime immagini sembrava qualcosa di ancora più rivoluzionario. L’idea di correre sugli alberi era bellissima e, mentre le fiere si popolavano di cosplayer incappucciati, io provavo questo nuovo “capolavoro”. Nuovo protagonista, Connor, nuova storia, nuove abilità…fu l’inizio del declino. Il gioco lasciò tutti interdetti: quel protagonista con poco spirito di iniziativa non riuscì a far breccia nei cuori di molti ma, parlandoci chiaro, riuscire a creare qualcuno in grado di superare il maestro Auditore era davvero una cosa ardua. Passa il tempo ed ubisoft annuncia che il tempo dei pirati era arrivato. Black Flag era il sequel/prequel di Assassin’s Creed III e noi saremmo stati un pirata, nonno di quel piccolo indiano che abbiamo visto crescere nel precendente episodio. Bene…Installo e gioco questo nuovo capitolo che mi fa pensare solo una cosa “Ubisoft che cazzo stai facendo?!“. Siamo partiti dall’essere Altair, un assassino d’elite, proseguendo siamo diventati Ezio, il maestro, per poi arrivare a Connor, un indiano che viene addestrato ad ammazzare e ora? Un pirata, che diventa assassino rubando i vestiti ad uno di loro, che li tradisce diventando templare, che tradisce ancora diventando assassino. Dov’è finito l’addestramento? Dov’è finita l’idea che gli assassini fossero una compagnia di pochi eletti addestrati ad usare quel tipo particolare di arma e quel tipo particolare di occultamento? Edward è stato un bel personaggio ma ha lasciato questi buchi che un giocatore ma soprattutto un fan non sopporta. Ed ora? E’ stato annunciato questo nuovo titolo, Assassin’s Creed Rogue, e qui saremo Shay, un assassino che tradisce la setta e si unisce ai templari? Ci avete insegnato ad odiarli e disprezzarli in questi 8 anni di giochi ed ora ci fate entrare a far parte di loro? Non conosciamo ancora la storia quindi non voglio fasciarmi la testa prima di averla rotta ma una cosa è certa l’idea di dover uccidere i fratelli assassini non è piaciuta a me, come a molti altri.

Sperando nel meglio vi lascio una domanda. Cosa ne pensate voi della saga? Secondo voi dove vuole arrivare Ubisoft?

About Pietro Leone

Ha iniziato la sua carriera da videogiocatore con una vecchia PlayStation spolpata fino all'osso, per poi passare a PSP e infine stabilirsi su PC. Apprezza quasi tutti i titoli, ma odia completamente i videogames di calcio. Passa la maggior parte del suo tempo su giochi action, ma non disprezza gli altri generi come gli FPS e le avventure grafiche.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.