Home / Tecnologia Varia / Hubsan X4 Cam Plus
Hubsan X4 Cam Plus

Hubsan X4 Cam Plus

E bene ci siamo, dopo averlo provato a fondo sono pronto a parlarvi del quadricottero di Hubsan: l’X4 Cam Plus. Che dire, ottimo drone per iniziare, resistente e facile da pilotare ma … partiamo con l’unboxing!

Ok, non vi era molto nella confezione vero? Giusto l’indispensabile! Passiamo al velivolo ora ed iniziamo dai materiali: il corpo è in plastica semirigida, ottima per attutire gli impatti, le eliche, davvero sottili sono in plastica rigida ma meno resistenti del corpo infatti, al minimo contatto con una superficie solida, tenderanno a piegarsi. La camera, incorporata, regista a 720p e scatta anche foto, tutte e due le azioni sono comandabili dal radiocomando presente nella confezione. Visto che l’abbiamo accennato, parliamone no? Il radiocomando, di fattura semplice, sembra quasi “vuoto”. La leggerezza la fa da padrona e la forma, che ricorda vagamente quello di una playstation, lo rendono di facile utilizzo anche per i meno avvezzi al volo radiocomandato.

Parliamo ora del feeling col velivolo. Lo ammetto, appena preso avevo il timore di non saperlo maneggiare con l’adeguata cura e precisione ma, una volta messo in moto ed aver fatto i primi voli di prova, tutto è venuto da se. Questo per dirvi che, come drone per “principianti” è ottimo e, una volta presa per bene dimestichezza, essendo davvero piccolo, si possono fare delle gran riprese e dei simpatici trick.

Si ho detto trick! Infatti questo drone, oltre al volo normale, ha ben tre modalità aggiuntive, tutte attivabili tramite radiocomando a distanza ed anche durante il volo. Ve le descrivo brevemente:

  • Modalità Headless: Premendo lo stick sinistro avremo accesso alla modalità headless, mostrata sull’lcd del radiocomando da un simbolino composto da tante frecce che puntano in direzioni diverse. Questo fa si che il drone non risenta dell’orientamento di se stesso nello spazio e, pur essendo girato lateralmente al telecomando, il davanti resterà davanti e cosi via.
  • Modalità Flips: Tenendo premuto lo stick sinistro per 3 secondi si avrà l’accesso alla modalità flip. Questa farà si che il drone compia un giro della morte nella direzione che voi indicherete dopo aver attivato questa modalità. Appena compiuto il giro la modalità flips sarà disattivata e, nel caso vogliate rifare l’acrobazia, toccherà premere ancora una volta il tasto.
  • Modalità Expert: La modalità più difficile da utilizzare, la modalità Expert, si attiva premento lo stick destro del radiocomando e, come giustamente intuirete, il drone entra in modalità esperto. Questa permette al velivolo di raggiungere velocità più elevate rispetto alla modalità normale e, al contempo, di compiere manovre più rapide e brusche.

Il velivolo è in grado di effettuare anche voli notturni grazie ai led posizionati sul davanti, dietro e sopra di esso. Questi avranno comportamenti diversi in base alle azioni che si compiono: ad esempio, se stiamo registrando un video, i due led rossi di coda lampeggeranno in modo alternato o, se entriamo in modalità headless, saranno quelli azzurri, posti nella parte frontale, a lampeggiare.

La batteria, piccola nota dolente di questo velivolo, è da 520 mAh e consente di effettuare una decina di minuti di volo. Per ricaricarla, tramite cavo USB collegato ad un pc, ci vorranno almeno 30/40 minuti che, per soli dieci di volo, sono un pò troppi. Per compensare questa carenza possiamo dire che, essendo una batteria removibile, è possibile acquistarne altre in modo da sostituire in caso di necessità.

E siamo arrivati alla parte che interessa di più alla maggior parte di voi: foto e video. Abbiamo accennato prima che la piccola telecamera effettua riprese a 720p che, per un uso amatoriale, sono più che ottime. Anche le foto sono di qualità accettabile ma, giustamente, sempre restando nell’amatoriale. Tutti i file creati saranno salvati in una MicroSD che andrà inserita nell’aposito vano sul fondo del drone. Un altro piccolo difetto che ho notato nella telecamera è che, purtroppo, in fase di registrazione, alcune volte il video perde qualche frame risultando poco fluido, a volte sembra andare quasi a scatti. Per rendervi conto meglio della qualità delle foto ve ne mostro qualcuna scattata direttamente dal drone e, per i video, vi lascio il link che trovate anche nella descrizione dell’unboxing.

In conclusione: ottimo velivolo per iniziare, resistente agli urti ed alle cadute, semplice da riparare grazie alle istruzioni presenti nella scatola, perfetto per riprese o foto amatoriali. Peccato per la scarsa durata della batteria e per i video che, qualche volta, fanno i capricci!

Per maggiori dettagli, prezzi e altri modelli presenti vi rimando al sito ufficiale di Hubsan!

E bene ci siamo, dopo averlo provato a fondo sono pronto a parlarvi del quadricottero di Hubsan: l’X4 Cam Plus. Che dire, ottimo drone per iniziare, resistente e facile da pilotare ma … partiamo con l’unboxing! Ok, non vi era molto nella confezione vero? Giusto l’indispensabile! Passiamo al velivolo ora ed iniziamo dai materiali: il …

Review Overview

Resistenza - 8
Manovrabilità - 8
Foto / Video - 7

7.7

Summary : Ottimo drone: resistente e facile da usare...peccato per la batteria!

User Rating: Be the first one !
8

About Pietro Leone

Ha iniziato la sua carriera da videogiocatore con una vecchia PlayStation spolpata fino all'osso, per poi passare a PSP e infine stabilirsi su PC. Apprezza quasi tutti i titoli, ma odia completamente i videogames di calcio. Passa la maggior parte del suo tempo su giochi action, ma non disprezza gli altri generi come gli FPS e le avventure grafiche.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.