Home / Libri / L’odore della morte
L’odore della morte

L’odore della morte

“Il dolore distrugge mangiando dall’interno, bisogna liberarsene se non vuoi che l’unica cosa che rimanga di te sia una carcassa vuota senz’anima.”

Cari amici oggi vi andrò a parlare di un romanzo thriller horror che mi ha particolarmente colpita sia per la stesura sia per l’argomento che tratta. Il romanzo si intitola L’odore della morte, scritto da Bina Lunardi, edito dalla casa editrice Kimeriik e finito di stampare nel mese di aprile 2015.

La Lunardi nasce nel 1980 a Delhi, in India, ma dopo solo pochi mesi si trasferisce a Torino. Si diploma come Tecnico di Grafica pubblicitaria e si Laurea in Infermieristica. Due sono le sue più grandi passioni, ossia: la scrittura e il disegno. Presta per dodici anni servizio come Milite Soccorritore Volontario del Sistema 118 a Torino. Nel marzo del 2014 pubblica una raccolta di poesie intitolata Echi di un’anima e, nel 2015, pubblica il suo primo romanzo thriller horror: L’odore della morte.

Lucky Marsigli é un giovane ed intelligente ragazzo di diciotto anni, schivo e riservato. Non riesce a farsi amici e viene spesso isolato anche a scuola. Un giorno, per una brutta fatalità, perde la madre in un incidente stradale. Il padre, Alberto, non vive più e ogni sera si da all’alcool per poi finire col pestare a sangue il figlio. Lucky, stanco di sopportare tutto il peso che questa tragedia gli ha causato, cambia la sua vita a cominciare dal nome, si chiamerà solo Luc. Cambierà aspetto e riuscirà a farsi degli amici. Ma Mars e il suo gruppo saranno quello che Luc cerca? E cosa c’entrano l’ispettore di polizia Sandrone e il suo collega Di Tommaso?

“C’é odore di morte nell’aria!
Non puoi sottrarti al tuo destino!
Non puoi cambiare la tua vita ma puoi cambiare te stesso!
Allora, cosa aspetti?! Fallo! Ora!

Romanzo avvincente e carico di suspance. I lettori ne rimarranno veramente affascinati, infatti, la Lunardi sa come coinvolgerli al meglio. Questo é il primo thriller horror che recensiamo e sono davvero felice di parlarvene. Le tematiche prese in considerazione dalla nostra autrice sono quei problemi non richiesti che molti giovani affrontano nella loro vita: bullismo, violenza e alcool. Il nostro protagonista, Luc, da vittima si ritroverà carnefice senza rendersene davvero conto ed é questo che porterà il lettore ad aggrapparsi alla storia per saperne sempre di più. Le emozioni che riusciamo a provare attraverso le pagine di questo romanzo sono tante e difficili da descrivere. Vivremo la storia prendendo il posto del protagonista e, come me, faremo alcune similitudini con la vita che ci circonda.
Il romanzo é scritto davvero bene, lo stile é chiaro e la lettura scorre velocemente. Le ambientazioni e i personaggi sono ricchi di dettagli, il protagonista e le sue emozioni sono descritte in modo impeccabile. La storia non sfora e non ci sono ripetizioni che possono risultare pesanti. Chiara e coincisa, Bina Lunardi, riesce, con la sua opera, a coinvolgere emotivamente i suoi lettori.

“Il dolore distrugge mangiando dall’interno, bisogna liberarsene se non vuoi che l’unica cosa che rimanga di te sia una carcassa vuota senz’anima.” Cari amici oggi vi andrò a parlare di un romanzo thriller horror che mi ha particolarmente colpita sia per la stesura sia per l’argomento che tratta. Il romanzo si intitola L’odore della morte, …

Review Overview

Trama - 7
Personaggi - 7
Stile - 8

7.3

Summary : Libro consigliato e da acquistare!!

User Rating: Be the first one !
7

About Angelica Perciante

Amante dei libri, soprattutto i fantasy, cerca qualcuno che prima o poi gli costruisca una libreria, possibilmente enorme! Ama guardare qualunque genere di film e vede e rivede in continuazione "Le pagine della nostra vita".

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.