Home / Film e Telefilm / The Babadook
The Babadook

The Babadook

Temperature roventi fuori e piacevole arietta fresca nelle sale: condizioni ideali per decidere di passare un pomeriggio al cinema! Scelta che abbiamo compiuto anche noi, optando per uno dei film più pubblicizzati di questi tempi. La parte di industria del cinema che sforna horror è in continua produzione e oggi vi parliamo di The Babadook, film appena uscito nelle sale che ha, ad ora, ottenuto un gran riscontro nel pubblico, scopriamo perchè!

Amelia è una giovane donna rimasta vedova a seguito di un incidente stradale che la ha portato via il marito prematuramente. Nonostante l’incidente l’abbia segnata è una madre che cerca di crescere il figlio Samuel nel migliore dei modi. Malgrado l’impegno della donna, il figlio ha problemi comportamentali e fa fatica a dormire, aggrappandosi costantemente alla madre fino a soffocarla. Una sera, in cui Samuel fatica ad addormentarsi e chiede una fiaba della buonanotte, Amelia trova un libro in casa che parla di un certo Babadook e lo legge al figlio. Quello che dalla copertina poteva sembrare un comune libro è in realtà un racconto piuttosto inquietante e sinistro, tanto da spingere Amelia a disfarsene. Il libro però ricompare e Samuel inizia a credere nel mostro descritto, finché le cose non iniziano a precipitare…

babadook_film

Una delle cose che fanno funzionare la distribuzione di un film è sicuramente la pubblicità che, se fatta bene, ne determina da sola la riuscita. Per The Babadook è stata operata una campagna pubblicitaria eccellente, con un montaggio di trailer altrettanto accattivante, riuscendo così a suscitare in chiunque la curiosità giusta per essere spinti a vederlo. Ed una volta visto si fa apprezzare. Esula completamente dallo schema tipico dell’horror, talmente tanto da farmi dubitare che lo sia davvero, per dirottarlo su un più adatto “thriller psicologico“. Sicuramente lascia lo spettatore in un continuo stato di angoscia crescente e costante, senza sfociare mai nella paura vera. Il film fa esclusivamente leva sulla psicologia dello spettatore senza però riuscire a spaventare chi già è abituato ad un certo tipo di film, lasciando coloro che credevano di sussultare sulla sedia a bocca asciutta. La parte sicuramente più affascinante è il finale che dà da riflettere portando, chiunque lo vedrà, a farsi molte domande.

L’aspetto vincente di The Babadook è sicuramente il senso di oppressione ed ansia ininterrotte che accompagnano lo spettatore dall’inizio alla fine senza mai perdere il ritmo e dare tregua a chi guarda. A coadiuvare il lavoro già eccellente della regista e sceneggiatrice Jennifer Kent ci pensano l’audio e la fotografia che ci avvolgono in atmosfere grigie e cupe da cui si fa fatica a riemergere. Il film gira completamnte sui due attori principali, Essie Davis e Noah Wieseman rispettivamente Amelia e Samuel Vanek, che ci offrono un’incredibile prova di recitazione. Il film ha ricevuto molti riconoscimenti e premi tra i quali Miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura presso gli AACTA Awards 2015 e miglior horror per gli Empire Awards 2015. Titoli decisamente meritati per una pellicola innovativa che esula e spicca dal panorama horror attuale.

Temperature roventi fuori e piacevole arietta fresca nelle sale: condizioni ideali per decidere di passare un pomeriggio al cinema! Scelta che abbiamo compiuto anche noi, optando per uno dei film più pubblicizzati di questi tempi. La parte di industria del cinema che sforna horror è in continua produzione e oggi vi parliamo di The Babadook, …

Review Overview

Trama - 7.5
Recitazione - 8
Realizzazione Tecnica - 8

7.8

Summary : Consigliato a chi vuole gustarsi al cinema qualcosa di nuovo ed originale ed è disposto a spaventarsi senza spargimenti di sangue.

User Rating: Be the first one !
8

About Azzurra Mayfair

Appassionata di Manga, Anime e cultura giapponese in generale è altresì amante di cinema e musica. Ama leggere, soprattutto libri di genere fantasy. Si è avvicinata al mondo dei videogiochi con la prima versione del GameBoy Nintendo fino ad arrivare al Nintendo3DS, gioca principalmente ai Pokemon.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.