Ouija

Ouija

Il weekend è finalmente arrivato e quale miglior modo di passarlo se non al caldo e nella comodità di una bella poltrona del cinema? Ecco infatti che veniamo in vostro soccorso e vi parliamo di uno dei titoli arrivati nelle sale ad inizio anno. Ouija, si capisce bene dal titolo il tema del film, è un horror di cui non si è parlato molto a differenza di altri titoli, scopriamone insieme ogni dettaglio.

Debbie e Lane sono due amiche legate da una profonda e duratura amicizia. Sono sempre state insieme fin da bambine e proprio quando erano piccole giocavano spesso con una vecchia tavoletta ouija, unatavola piatta su cui sono disegnati o incisi lettere dell’alfabeto, numeri da 1 a 0, un “si” ed un “no” abbinata ad un indicatore che punti su uno dei simboli sopra citati. Le due ragazze, diventate ormai adulte, continuano la loro assidua frequentazione finchè un giorno Debbie muore in circostanze piuttosto misteriose che destano in Lane molti sospetti. Sospetti che poi vengono comprovati da alcune prove: Debbie prima di morire ha giocato con la vecchia tavola ouija. Decisa a dare un senso a questa morte Lane aiutata dai suoi amici e dalla sorella Sarah si spinge fino ad entrare in contatto col mondo degli spiriti pensando di parlare con la defunta Debbie. Quello che trova invece è tutto tranne che amichevole……

ouija-movie-poster-4

Ogni volta che vi accostate a leggere la recensione di un horror vi viene sempre in mente la solita frase “non ci sono più gli horror di una volta” e anche in questo caso sarà un pensiero ricorrente. Progredisce costantemente la tecnica in quanto ad effetti speciali ma non cambiano le cose, spaventare è un’arte che purtroppo, o per fortuna, non appartiene a molti. Questo però non gli ha impedito di ottenere ottimi incassi, soprattutto nella patria d’origine, gli Stati Uniti, dove ha debuttato al primo posto e dove dopo due mesi di programmazione ha visto gli incassi toccare la quota dei 51 milioni di dollari. In Italia è arrivato soltanto lo scorso 8 gennaio e ad ora ha ottenuto un buon riscontro ma non è riuscito a salire sul podio dei film più visti.

Il regista Stiles White, al suo esordio, ci offre un lavoro piuttosto pulito e lineare e senza troppe pretese o troppi fronzoli. Purtroppo però pecca nel non dare allo spettatore niente di veramente originale da guardare. Ouija è un film che sosta su di un punto in perfetto equilibrio tra la banalità di una storia che sa veramente tanto di già sentito e una buona resa visiva. Il film non è pessimo, anzi, si fa guardare e scorre piacevolmente. Però non crea aspettativa ed è estremamente prevedibile. Non aiuta poi molto il cast, volutamente tutto giovane, che non rende a livello di performance e credibilità. Spunta però il volto noto di Lin Shaye che ogni patito di horror avrà sicuramente riconosciuto come il volto già visto nella saga di Insidious. Il suo ruolo seppur di breve durata ma cruciale per la storia è estremamente godibile. L’aspetto audio del film non ha particolari pecche nè particolari lodi, sempre in linea con le scene.

 

Il weekend è finalmente arrivato e quale miglior modo di passarlo se non al caldo e nella comodità di una bella poltrona del cinema? Ecco infatti che veniamo in vostro soccorso e vi parliamo di uno dei titoli arrivati nelle sale ad inizio anno. Ouija, si capisce bene dal titolo il tema del film, è …

Review Overview

Trama - 5
Recitazione - 6
Realizzazione Tecnica - 7

6

Summary : Consigliato soprattutto per chi di horror non se ne perde mai uno.

User Rating: Be the first one !
6

About Azzurra Mayfair

Appassionata di Manga, Anime e cultura giapponese in generale è altresì amante di cinema e musica. Ama leggere, soprattutto libri di genere fantasy. Si è avvicinata al mondo dei videogiochi con la prima versione del GameBoy Nintendo fino ad arrivare al Nintendo3DS, gioca principalmente ai Pokemon.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.