Home / Film e Telefilm / Magic In The Moonlight
Magic In The Moonlight

Magic In The Moonlight

Decisamente un cambio di genere rispetto ai film soliti che trattiamo, oggi vi parlo di una commedia romantica appena uscita nelle sale. Magic In The Moonlight è l’ultimo film targato Woody Allen, sbarcato in America mesi fa e da noi arrivato solo adesso, giusto in tempo per amalgamarsi con l’atmosfera suggestiva natalizia.

1928, Sud della Francia. Stanley Crawford è un pragmatico illusionista britannico che veste i panni del mago Wei Ling Soo per portare avanti i suoi spettacoli, celando a tutti la sua vera identità. Alla fine di uno dei suoi show è raggiunto dal vecchio amico, con il quale condivide il mestiere, Howard Burkan, che chiede il suo aiuto. Howard ha infatti bisogno che Stanley lo aiuti a smascherare una sensitiva, cosa che Crawford è bravo a fare, che sta raggirando una famiglia di suoi conoscenti. Persuaso dall’amico decide di aiutarlo e rimanda un viaggio pianificato da tempo con la fidanzata Olivia. Arrivati a destinazione, Stanley si trova davanti una graziosa giovane, Sophie, che sembra essere in tutto e per tutto una vera sensitiva. Colto alla sprovvista da una cosa che non credeva possibile inizia a spendere la maggior parte del tempo con quest’ultima…

Magic-In-The-Moonlight-Emma-Stone-Colin-Firth-Foto-Dal-Film-03

Per tutta la durata del film si ha la sensazione di trovarsi davanti a qualcosa non partorito da questi tempi e non è una questione di ambientazione. Tutta la storia si appoggia su un’atmosfera effimera e sublime, senza aspettative o grandi promesse il film scivola leggero e senza che lo spettatore se ne accorga. Non è mai pesante o scontato, ogni cosa sembra messa al posto giusto e al momento giusto. Una storia d’amore candida e decisamente diversa da quelle che siamo abituati a vedere oggi giorno al cinema e in tv dove, ahimè, la fanno da padrone un linguaggio e un’immagine decisamente troppo audace e che toglie quel romanticismo che deve essere tipico per commedie come queste.

Come ho già anticipato all’inizio della recensione Magic In The Moonlight è un film di Woody Allen che ne è rispettivamente autore e regista. Il suo è un lavoro egregio dietro la macchina da presa, riuscendo a rendere al pubblico un prodotto più che soddisfacente, dirigendo magistralmente un cast azzeccato in atmosfere che hanno decisamente aiutato a rendere questo film magico. Chi si è occupato dei costumi ha fatto un lavoro incredibile mostrandoci dei pezzi veramente molto belli, soprattutto sulla bella Emma Stone nel ruolo della giovane Sophie. Ruolo che ha interpretato ottimamente rendendoci davvero una bella performance. Non da meno Colin Firth che, con il suo Stanley Crawford, ha davvero convinto lo spettatore. Buono anche il comparto audio che si rifà ovviamente alle atmosfere dei primi decenni del Novecento.

Decisamente un cambio di genere rispetto ai film soliti che trattiamo, oggi vi parlo di una commedia romantica appena uscita nelle sale. Magic In The Moonlight è l’ultimo film targato Woody Allen, sbarcato in America mesi fa e da noi arrivato solo adesso, giusto in tempo per amalgamarsi con l’atmosfera suggestiva natalizia. 1928, Sud della …

Review Overview

Trama - 9
Recitazione - 8.5
Realizzazione Tecnica - 8.5

8.7

Summary : Titolo passato un po' in sordina ma che merita di essere visto. Consigliato ai romantici.

User Rating: Be the first one !
9

About Azzurra Mayfair

Appassionata di Manga, Anime e cultura giapponese in generale è altresì amante di cinema e musica. Ama leggere, soprattutto libri di genere fantasy. Si è avvicinata al mondo dei videogiochi con la prima versione del GameBoy Nintendo fino ad arrivare al Nintendo3DS, gioca principalmente ai Pokemon.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.