Home / Film e Telefilm / Diancie e il bozzolo della distruzione
Diancie e il bozzolo della distruzione

Diancie e il bozzolo della distruzione

Eccoci giunti all’evento più atteso da tutti gli allenatori di Pokémon, ovvero l’arrivo al cinema di Diancie e il bozzolo della distruzione, il diciassettesimo lungometraggio di questa fortunata serie. Con notevole ritardo rispetto al Giappone dove è uscito a luglio 2014, è finalmente giunto anche qui in Italia e solo per 4 giorni di programmazione, dal 21 al 24 febbraio.

Nel sotterraneo Regno dei Diamanti popolato soltanto da centinaia di Carbink, il misterioso Pokémon Diancie ne è la sovrana. Il cuore di diamante che alimenta il mondo in cui vivono si sta esaurendo e Diancie non è ancora abbastanza forte per crearne un altro. Mentre è alla ricerca del Pokémon leggendario Xerneas, quest’ultimo s’imbatte in uno stuolo di furfanti che vogliono sfruttare il suo potere per produrre  diamanti per loschi scopi, ma finiscono soltanto per risvegliare il leggendario Yveltal dal suo bozzolo. Riusciranno Ash e i suoi amici ad aiutare Diancie a trovare la sua vera forza, a fermare la furia di Yveltal e salvare il Regno dei Diamanti?

18

Quello che in Giappone è diventato, in pochissimo tempo dal lancio, un vero e proprio fenomeno culturale è riuscito a prendere piede con enorme successo anche qui da noi diventando da subito, a fine anni ’90, uno dei brand più diffusi ma soprattutto apprezzati dai videogiocatori. La lunga serie di film è solo una delle molteplici sfumature del marchio Pokémon che regala a tutti i fan emozioni ogni giorno sempre nuove. Da notare la massiccia presenza di adulti nelle sale, nonostante il film sia pensato per un pubblico più giovane, le vecchie guardie che hanno cominciato ormai quasi 20 anni fa la loro avventura nel mondo dei mostriciattoli tascabili non demordono e seguono i loro beniamini anche adesso. Nonostante questo grande riscontro, purtroppo, i fan sono rimasti delusi dai pochissimi eventi organizzati in onore di questo film. Infatti contiamo soltanto due streetpass meeting, uno a Roma ed uno a Milano, con delusione dei fan delle altre regioni che hanno dovuto fare a meno di locandina ufficiale, fumetto e Pikachu gigante ad attenderli fuori dalla sala.

Alla regia ritroviamo Kinihiko Yuyama, veterano nella direzione dei lungometraggi Pokémon, che ci regala l’ennesima piccola perla animata di questa serie. Il film è preceduto da un cortometraggio, sempre a tema Pokémon, che vede protagonista indiscusso Pikachu e ci inizia al clima che ritroveremo poi anche nel film vero e proprio. Lo scopo di “Pikachu, che chiave è questa?” non è certo quello di allungare il brodo vista la durata ovviamente limitata del film vero e proprio, ma di far vedere al pubblico in sala Pokémon di altre generazioni difficilmente ritrovabili nella serie animata. Tutto è fatto per far sprofondare lo spettatore nel mondo descritto e di farlo sentire a proprio agio con esso. L’animazione è semplice e fedele a quella che contraddistingue la serie tv e gli altri lungometraggi. Il comparto audio svolge una parte fondamentale, coadiuvato dalla presenza del cortometraggio, mette gli spettatori in linea con i videogiochi Pokémon X e Pokémon Y e la serie animata dedicata, grazie alla presenza degli stessi temi musicali. Insomma, un’esperienza Pokémon completa, per la gioia dei fan!

 

Eccoci giunti all’evento più atteso da tutti gli allenatori di Pokémon, ovvero l’arrivo al cinema di Diancie e il bozzolo della distruzione, il diciassettesimo lungometraggio di questa fortunata serie. Con notevole ritardo rispetto al Giappone dove è uscito a luglio 2014, è finalmente giunto anche qui in Italia e solo per 4 giorni di programmazione, …

Review Overview

Trama - 7.5
Personaggi - 8
Realizzazione Tecnica - 8

7.8

Summary : Squadra che vince non si cambia e The Pokémon Company continua decisamente a vincere! Imperdibile per i fan!

User Rating: Be the first one !
8

About Azzurra Mayfair

Appassionata di Manga, Anime e cultura giapponese in generale è altresì amante di cinema e musica. Ama leggere, soprattutto libri di genere fantasy. Si è avvicinata al mondo dei videogiochi con la prima versione del GameBoy Nintendo fino ad arrivare al Nintendo3DS, gioca principalmente ai Pokemon.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.